11.30.2016

BOLOGNA : tra cioccolato, torri e Kate Morton 😍

A Bologna ci sono due torri, una più bassa e una più alta.

La leggenda narra che un contadino, accompagnato dai suoi asini, stesse lavorando alle fondamenta di un'abitazione quando trovò un tesoro d' oro. Non rivelò mai a nessuno del suo prezioso segreto e restò un umile contadino per il resto della sua vita. Un giorno, il suo buon figlio si innamorò della bellissima figlia di uno dei più ricchi magnati della città. L' amore fra i due era talmente struggente che dopo poco tempo il ragazzo non esitò a chiedere la sua mano al padre. Quest'ultimo gli rise in faccia, affermando con ironia che gli avrebbe permesso di sposare la figlia solo se lui fosse riuscito a costruire una torre più alta di tutte quelle già presenti. Fu allora che, con grande stupore di tutti, il ragazzo utilizzò il tesoro del saggio padre è costruì l' altissima torre degli Asinelli, riuscendo così a sposare la sua amata. Ecco, non so quanto vera sia questa leggenda, ma verità o mera finzione, come non si può amare questa città?



Bologna non è lontanissima da dove abito (in treno o in macchina generalmente impiego un' oretta) e lavoro permettendo cerco sempre di andarci qualche volta durante l'anno. Perché sì, Bologna ha un fascino unico, a prescindere da tizi che costruiscono torri per amore.

È moderna, vitale, giovanile ed intellettuale. È piena di viuzze, di odori ed edifici che sprizzano storia (e storie) da ogni mattone o scultura. E poi sì, aspetto di sicuro meno poetico ma non del tutto indeterminante, a Bologna si fa anche dello shopping pazzesco!

Ovviamente, neanche a dirlo, faceva un freddo cane, pioveva a diritto e io e la mia amica sembravamo due piccoli omini Michelin da quanto eravamo imbacuccate, ma se il mal tempo pensava anche solo minimamente di rovinarmi la giornata doveva fare i conti con la mia euforia non appena ho scoperto che in piazza c'era la fiera del cioccolato. Avete capito bene? Cioccolatoooooooo!



E qui abbiamo perso un'oretta a tracannarci una bella cioccolata in tazza, ad ammirare i tantissimi stand con quantità inimmaginabili di cioccolato nelle più svariate forme e a cercare un pensierino per mio papà, perché, dopotutto, da qualcuno dovevo pure averla ereditata questa ossessione! Era affollatissimo, ma a spintoni sono riuscita comunque a scattare qualche foto. Dai che scherzo! No, forse non del tutto! Muahahahhaha...

Queste, ad esempio, erano patatine di cioccolata! 😋


Dopo il momento zuccheri non poteva certo mancare la fase shopping. E come ho detto prima, Bologna è assolutamente predisposta a prosciugarci il portafoglio. In particolare, nel mio caso, ogni qualvolta entro da H&M o da Mac, anche solo per "dare un'occhiata"! Ho persino scovata qualche bancarella di libri con offerte a dir poco pazzesche. E, anche qui, il mio cervello è andato in blackout.


Poi sono passata a fare il mio solito grand tour delle librerie, partendo dalle grandi catene, alle piccole librerie indipendenti (e c'è ne sono davvero di carinissime in giro!), fino a fare il colpo grosso da Libraccio. Ora, voi non potete capire come rosico a non avere questa libreria dalla mie parti. Certo, c'è sempre il sito internet, ma volete mettere quella inebriante sensazione di girare fra gli scaffali e ispezionare tutti i titoli ben bene? O poter acquistare libri usati a prezzi schiacciatissimi o, addirittura a vendere quelli che non vogliamo più? Ecco, non c'è proprio paragone.


Comunque, nonostante volessi comprare qualcosa come una dozzina di libri, ho fatto appello al mio spirito interiore del risparmio e ho deciso che avrei comprato soltanto un libro che non vedevo realmente l'ora di leggere. E finalmente ho acquistato lui, I segreti della casa sul lago, il quinto romanzo della mia meravigliosa e adoratissima Kate Morton!!!!  Al momento lo sto leggendo, anche se cerco di centellinare ogni pagina tant'è la mia paura di finirlo e di dover aspettare un altro anno per un suo nuovo romanzo! E niente, io non so che dire, questa autrice è una droga e le sue capacità di scrittura sono sbalorditive. Prestissimo, in ogni caso, vedrete una recensione su questi schermi.


************

Ed è tutto. La giornata è stata semplicissima ma necessaria per staccare un po' la spina. E voi, siete mai stati a Bologna?


Tante buone cose! Restate collegati. 

 Vostra, Marty


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...